NEMESI – La sottile linea grossa

La Tracklist:

 

Il Discoracconto:

Questa mattina sono rinato. Come una fenice dalle sue ceneri, io risorgo dalle mie lenzuola accartocciate e impregnate di sudore. Ho staccato il telefono e spento il pc per non sentirti più. Cristo, la sera prima c’erano dieci telefonate tue, mi è salita un’ansia che non hai idea. Parliamoci chiaro, vi amo entrambi alla follia, ma è tutto troppo per me. Cara Barbara, lui è uno stronzo e un grandissimo coglione, ma ti fa ridere. Poi è fortunato e ha successo in tutto. Io porto sfiga, lo sai, ne abbiamo già parlato.

Ricordi quei voli cancellati, quei concerti annullati, gli attentati, le piogge torrenziali, i portafogli persi e quelli rubati? Eri sempre con me.

I cieli azzurri, le banconote da cinquanta euro per terra, le birre offerte e le cene al chiaro di luna? Ecco, quelle volte eri con lui. Che poi tanto lo sappiamo entrambi che lo ami… e non dimentichiamo un altro piccolo dettaglio: lui è il mio migliore amico. È vero, dopo la scomparsa di Nico non siamo più gli stessi. Quel fottuto incidente… chi potrebbe continuare a rigare dritto dopo quello che abbiamo vissuto? La sottile linea grossa, è così che chiamo quel giorno. Un filo invisibile che ci legherà e separerà per il resto delle nostre vite.

In sostanza vorrei dirti che ho bisogno di pensare un po’ a me stesso.

Ti prego perdonami se ho dato corda alle tue incertezze, ma sono certo che ritroverai la strada maestra. Quel bacio non conta nulla, se non dieci secondi persi delle nostre esistenze. Non ti preoccupare per me, starò bene. Andrò verso il mare e guarderò sorgere il sole, e forse finalmente capirò cosa cazzo ne voglio fare della mia vita. A ventinove anni sarebbe il caso di arrivare a un punto, non credi?

Ma tu sorridi, che sei bellissima. E scusami se ti prendevo in giro per i tuoi denti… mi nascondevo dietro ai miei sentimenti. Qui lo dico e qui lo nego, tu non sei un cavallo, ma la creatura più lucente che esista sulla faccia della terra.

Giuro che non tornerò sui miei passi come l’ultima volta. Questa è la mia Evasione parte 2, ma oggi le guardie non mi riporteranno dentro.

Ti abbraccio forte, mia bella secondina.